Vini

La produzione dei vini Cardone è volutamente limitata per massimizzare la qualità attraverso controlli e sperimentazioni che vanno dalla raccolta fino all’imbottigliamento.

I nomi dei nostri vini sono ispirati a ciò che essi hanno di volta in volta trasmesso alla tenuta.

E così il nome Castillo, dedicato alla linea dei bianchi fermi, richiama il paese di Locorotondo e in particolare la forma circolare del suo centro storico che, durante la dominazione spagnola, è stato denominato appunto “Castillo” per la sua somiglianza ad un maniero.

Il Primaio, nome di fantasia che per i Cardone significa “primo vino dell’anno” è un’invenzione lessicale voluta in antitesi con la moda del Novello a cui non abbiamo mai voluto adeguarci.

Il Fragno rappresenta la grande sfida della nostra cantina, in quanto nella Valle D’Itria, terra storicamente conosciuta per il bianco Locorotondo Dop, abbiamo piantato il famoso uvaggio bordolese di cabernet, malbec e merlot in tre ettari di vigneti dominati da un fragno secolare.

Rudy, infine, è il diminutivo di Rodolfo Valentino, famoso attore e ballerino italiano nato alla fine dell’800.